THINK POSITIVE!

keep-calm-and-think-positive-42

Chi mi segue da anni, mi conosce e lo sa: anche nei periodi bui, dopo un primo momento di straniamento, qualcosa, dentro di me scatta, e , in un modo o nell’altro, mi risollevo.

Tradotto: risorgo dalle ceneri.

E’ questa forza vitale, non so dargli altro nome, che mi riaccende la lampadina della sopravvivenza e mi fa reagire.

Un, due, tre e mi rimetto in piedi.

Non senza lividi, ferite ed escoriazioni varie, ma riprendo la marcia nella vita. Più ammaccata ma più consapevole e forte.

Come appare evidente dalle recenti esternazioni, non sto vivendo un periodo “facile” per tutta una serie di ragioni. Le conseguenze dello stress si fanno sentire e, ultima, non riesco a dormire in modo corretto.

Le strade da percorrere sono due: o infilarsi nel tunnel dei sonniferi, e non mi sembra cosa buona e giusta, o cercare il lato positivo della situazione.

Scelgo la seconda.

Nella mia notte insonne, invece di farmi prendere dai mostri più cattivi che riesco a immaginare, ho deciso che userò il tempo di veglia per ripensare a tante cose interessanti che posso fare, a ricordare tante belle situazioni che ho vissuto convertendo quella che può essere una tragica insonnia, in un momento di pensieri dedicati a me.

Sono sicura che, viversi l’insonnia in questo modo, la converte in un sonno profondo e dolce. Ne sono certa e stanotte ci provo…

Perchè se assumiamo il postulato che “la mente crea la realtà” (anche qui), io voglio fare pensieri positivi!

Pimpra

IMAGE CREDIT DA QUI

Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

8 commenti

  1. antigonewoland

     /  7 febbraio 2014

    carissima, sono una delle tante che ti segue ormai da tempo… credo che la tua reazione sia la migliore. anche sul lato sonniferi… è dura ma non ha senso ne drogarsi…ne lasciarsi andare all’autocommiserazione. Infondo si farebbe solo male a se stessi oltre che, nel caso dei sonniferi, riempirsi il corpo di sostanze non propriamente buone, svegliandosi poi con un’ottundimento della mente che lascia il tempo che trova. meglio un buon te verde, magari scrivere, disegnare, coccolare la pimpra. 😉

    "Mi piace"

    Rispondi
    • Carissima Antigone, se non ricordo male, conosci molto bene l’argomento e, in effetti, anche te, hai scelto di usare il tempo di veglia per fare cose interessanti, creative…
      Abbasso i sonniferi! 🙂

      Noi sappiamo come farcela!

      Ti abbraccio! ❤

      "Mi piace"

      Rispondi
  2. antigonewoland

     /  7 febbraio 2014

    carissima, il mio è un problema diverso dal tuo perchè ho un ritmo circadiano con fusorario newyorkese. Insomma non è propriamente insonnia.
    personalmente la mia avversione verso i sonniferi poi ha origine nel fatto che per via dell’ipotiroidismo congenito di cui soffro sono costretta ad assumere ogni giorno i medicinali che lo curano, e questo da quando sono nata fino alla meno pausa, così pare, per questo onestamente odio dover riempirmi il corpo di altre sostanze…che non siano naturali… una sola volta ho preso i sonniferi e me so svejata con un cerchio alla testa che manco la sbronza più feroce della mia vita mi ha portato.

    Ultimamente poi ho deciso che siccome le 24 ore canoniche non me bastano più, faccio durare le mie giornate quanto voglio io, non vedo perchè nel bel mezzo dell’ispirazione devo smettere perchè devo andare a dormire, ma guarda un pò. quindi ormai le mie giornate sono di circa 36 ore di veglia…e poi dormo come se non ci fosse un domani, di norma circa 10/12 ore.

    Eppure rimane in me la coscienza profonda che forse sarebbe meglio impormi un’ordine, poi però ci ricasco, perchè quando sono presa bene sono presa bene e c’è poco da fare.

    "Mi piace"

    Rispondi
    • … è la storia di tutti gli artisti… 🙂

      Credo che, nel tuo caso, la sola accortezza sia quella di “ascoltare” i messaggi che il corpo ti manda, ovvero se LUI vuole dormire, tu FALLO dormire e così via… 😉

      "Mi piace"

      Rispondi
      • antigonewoland

         /  7 febbraio 2014

        infatti mo un pò di ore di sonno non me le leva nessuno cara miciana. cazzo mai sentito che bere il caffè fa venire la biocca, boiafaus.

        Guarda io da sempre seguo i messaggi del mio corpo compresi anche quelli della fame. Anche in questo io seguo quello che dice lui: ho fame? mangio, non ho fame, non mangio. bonci. dove sta il problema? Ingrasso, amen, di solito ingrasso d’inverno perchè come le foche il grasso è un’ottimo rimedio contro il freddo, poi dimagrisco. Forse l’unico segreto qui, della linea, è il fatto di accettarsi come si è.

        Comunque non sono un’artista semmai sono creativa questo si. ma credimi che prima di arrivare alla scintilla i parametri e le basi su cui operare sono tutt’altro che creative, anzi. Come spiegavo al romano (quello di cui parlo da agosto nel blog) che mi ha commissionato un importante lavoro di comunicazione, la magia creativa sta nel creare un perfetto connubbio di sintesi e di efficacia comunicativa.

        un bacio e buon we

        "Mi piace"

  3. Teacher

     /  7 febbraio 2014

    Vai Fenice!!

    "Mi piace"

    Rispondi
  4. gibalda

     /  8 febbraio 2014

    Grande!!! per aumentare le possibiltà di vivere quello che si desidera, conviene immaginare che sia possibile che si realizzi… se non ci crediamo almeno noi! Purtroppo i nostri pensieri si scontrano talvolta con quelli degli altri: gli invidiosi, coloro che hanno il nostro stesso obiettivo (e pensano che noi non dobbiamo raggiungerlo), i pessimisti “neri”. Per questo bisognerebbe contornarsi di persone sincere e positive, che dovremmo riconoscere grazie al nostro istinto…
    Se poi tutti questi pensieri positivi non ti fanno dormire, può voler dire che in quel momento è meglio pensare che dormire. Se non dormi bene stanotte, dormirai meglio la prossima; il miglior sonnifero per me è la stanchezza: dopo una passeggiata di 3/4 ore nel bosco mi faccio di quelle dormite… (anche se non sogno quasi mai, sigh!). W la natura!!!

    "Mi piace"

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Pimpra su Instagram

  • TAG

    2013 2014 2015 2016 abbraccio amiche amici Amici e amiche amicizia amore Amore Andar per maratone Andar per Milonghe Anima anno nuovo vita nuova anta e ribalta attimi Attimi belli Attualità Bel Paese blog blogger CARATTERE cazzate cronache dal mondo panda dare tempo al tempo Dillo alla zia Pimpra di tanto in tango Donne e valigie emozioni fine settimana Friuli Venezia Giulia gabbietta immagini incontri i saggi consigli di Nonna Papera Italy Lavoro milonga momenti mondo panda Mondo Panda mondo tango Natura pausa pranzo pensieri pensieri leggeri pensieri sparsi pensiero positivo PERSONALITA' Pimpra milonguera riflessioni RISVEGLI Salute e benessere Senza categoria Società e costume Sport sticazzi STICAZZI storytelling Tango Tango argentino tango marathon Tango milonguero tango trotters tanto tango Trieste Uncategorized uomini e donne vecchiaia in armonia Viaggi viaggio Vita di coppia vita moderna vita sui tacchi a spillo
  • Archivi

  • ARTICOLI SUL TANGO

    Se cerchi gli articoli che parlano di tango cerca "di tanto in tango" nel banner TAG o fai la ricerca nel bannerino CATEGORIE
  • I post del mese

  • LA TRIBU’

  • Pagine

  • Categorie

  • Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: