Annunci
Annunci

BUONI PROPOSITI

valigia dei buoni propositi

Scollinato anche questo Natale.

A momenti tremendo, ad attimi esaltante, grigio, rosso, palline colorate e stelle filanti spente. Di tutto un po’.

Ma è andato.

Quasi tutti i Natali degli ultimi anni  mi mettono in crisi: come uno tzunami mi si presentano davanti le cose, della mia vita, che mi piacciono e mi soddisfano di meno. E per tutti i giorni della festa, stanno lì piazzate davanti agli occhi e mi prendono in giro.

Ma è andato.

Mi sento nuovamente “pimprante”, sarà anche che  mi hanno viziata con coccole psicologiche e regaloni niente male, e quindi non posso più permettermi di aver la patina dell’insoddisfazione cucita sul bordo laterale della bocca.

No, sorrido di nuovo.

Ripenso ai dentoni bianchi e separati di mia nipote mentre ridono dei miei giochi. Abbiamo passato la vigilia e il giorno di natale a divertirci come pazze e su e giù e a destra e a sinistra, solleva e posa a terra,una ginnastica presciistica in piena regola e fatta a panza piena.

Abbiamo mangiato pesce come se, in due giorni soltanto, dovessimo riportare a un buon livello il nostro colesterolo HDL , godendo come solo dei triestini purosangue sanno fare, di tutto ciò che il mare offre alla tavola.

Sono stata bene. E ringrazio di avere intorno persone belle che mi riscaldano il cuore… anche quelle che mi fanno incazzare. Ci sta.

Adesso, alla boa pruriginosa del nuovo anno, mi presento più rotonda ma ben determinata a rimettere in carreggiata calorie, ginnastica ben spesa, e tanta voglia di fare. Di tutto, almeno un po’.

E mi sento ottimista perchè penso che questo anno difficile è quasi finito e che dopo, non potrà che andare meglio! 🙂

Amici Cari, incorciamo le dita e che qualcuno ci ascolti!

Pimpra

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

5 commenti

  1. antigonewoland

     /  27 dicembre 2012

    ciao bella…
    che dire, forse una cosa che apparentemente qualcosa che può apparire negativo ma non lo è. Ho sperato l’anno scorso che il 2012 fosse migliore del 2011 ma….purtroppo non posso dire che lo sia stato, ma che è stato diversamente difficile dal 2011. Tuttavia le lezioni che mi ha dato questo 2012 sono state importanti. Direi anche fondamentali. Quindi boh, nonostante le difficoltà sono grata per questo anno…

    A me i buoni propositi hanno sempre messo un’ansia pazzesca quindi come ogni anno eviterò accuratamente di farne. 🙂

    Mi piace

    Rispondi
    • Ma no, Antigone, nessuna ansia! Vedili solo come una lista, un programma abbozzato che poi si cerca di seguire… 🙂

      Mi piace

      Rispondi
      • antigonewoland

         /  28 dicembre 2012

        il punto è che non ci credo nei buoni propositi. Rimangono sempre propositi. Propositi che quasi sempre si tramutano in un nulla di fatto. Anche perchè spesso quando vengono formulati si accompagnano al cosiddetto pensiero magico. Danno felicità mentre li formuli perchè immagini come sarà la tua vita una volta che li avrai realizzati…e però rimangono spesso un pensiero magico e basta. Poi però dopo qualche mese ti ricordi dei buoni propositi e ti senti una merdina…perchè ovviamente sono rimasti solo buoni propositi.

        Non è molto più sano fare tesoro delle esperienze fatte e quindi porsi degli obiettivi precisi, positivi, raggiungibili e quantificabili e cominciare ora a realizzarli?

        Mi piace

  2. “Non è molto più sano fare tesoro delle esperienze fatte e quindi porsi degli obiettivi precisi, positivi, raggiungibili e quantificabili e cominciare ora a realizzarli?”

    Sì, certo, ma senza i sogni, è più difficile superare i propri limiti. Avere in mente un grande progetto/sogno, aiuta a spingersi oltre le proprie capacità, oltre a ciò che si è capaci di fare o che si è già fatto… 🙂

    E poi, un bel pensiero consolatorio, evocativo è sempre una bella carezza per l’anima… 🙂

    Mi piace

    Rispondi
    • antigonewoland

       /  29 dicembre 2012

      allora credo che ci siamo fraintese, intendo con buoni propositi cose tipo: andrò in palestra, smetterò di fumare and so on…
      Non certamente gli obiettivi che dico io, e anche tu, che sono i passi necessari per realizzare un sogno. Credo anche che per realizzare un sogno sia necessario appunto superare alcuni propri limiti…uscire dalla propria zona di comfort….proprio come hai detto tu…

      quest’anno per esempio ho da realizzare grandi progetti, ne parlerò a breve… 🙂

      Mi piace

      Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: