Annunci
Annunci

MICROMETRICA

tallandsmall

“Ciao, sono la Pimpra e da 12 giorni non tocco più gommose e morbide, liquirizia dolce, alcol”

Questa potrebbe essere la mia presentazione al gruppo di sostegno stile alcolisti anonimi, dove si curano le “dipendenze”. [Chissà perchè ma qualcosa mi dice che sarei in buona compagnia… ;-)]

12 giorni in cui non ho sgarrato, nemmeno sotto tentazione, ho tenuto duro, rocciosa, convinta, motivata.

Il corpo sta reagendo bene  -bontà sua!- basta trattarlo con delicatezza e lui risponde (quasi ) subito. L’energia torna, la voglia di muoversi, la testa meno offuscata, una sorta di visione dell’insieme più chiara.

In tutto questo scenario, una cosa nuova di cui ho avuto la netta percezione: sono piccola.

Trieste, attualmente, è molto frequentata da turisti di diverse nazionalità. Li incontro spesso quando vado a bere il caffè o nei miei giretti in centro, loro sono alti, le donne sono alte, a volte altissime.

Mi muovo, micrometrica, tra questi corpi che mi sovrastano. Di solito vestiti malissimo, a volte anche trasandati, mi muovo veloce perchè, a differenza loro, so dove sto andando.

E ho avuto come un’illuminazione rendendomi conto di quanto (per i tempi moderni) io possa essere “bassa”.

Credetemi, per una che non ha mai badato all’atezza sua propria (a quella degli uomini, sì, mi piacciono alti) è stato come uno choc.

So di avere le spalle larghe, il naso a patata,  i piedi grandi ecc. ecc. ma di essere così tanto bassa, non me ne ero mai accorta. Adesso sì.

E, come per magica compensazione cosmica, però, dentro, mi sento “grande/alta”. E questo senso della mia  levatura interiore mi fa sentire forte, molto forte e sicura. E non ho nessuna paura di quelli grandi per davvero o che tali si ritengono…

A buon intenditore…

Pimpra

IMAGE CREDIT DA QUI

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

14 commenti

  1. Passi l’alcol, ma le gommose morbide….azzzzz! Comunque complimenti, da un quasi metroenovanta 🙂

    Mi piace

    Rispondi
    • Metalupo… quasi 190???? Sticazzi! 😉

      Sisisisi i complimenti me li prendo tutti che, per una come me, rinunciare alle gommose e morbide equivale alla crisi di astinenza per l’eroinomane… 🙂

      Mi piace

      Rispondi
  2. KnockOut

     /  12 agosto 2013

    L’importante è essere veramente grandi dentro. Piccoli fuori ? Non è nelle botti piccole che c’è il miglior vino? Sarà anche un trito luogo comune ma è la sacrosanta verità.
    Un bacio a Trieste: ci sono stato qualche giorno ( nel tentativo di rimanerci per sempre)alcuni anni fa e me ne sono innamorato !

    Mi piace

    Rispondi
    • L’importante è, almeno, sentire una interiore grandezza, altrimenti il mondo ci schiaccia… 🙂

      E tornaci, no? a Trieste, dico 🙂

      Mi piace

      Rispondi
      • KnockOut

         /  12 agosto 2013

        Ci tornerei eccome, solo che non posso , al momento, farlo ( come vorrei) in modo definitivo: .. insomma con biglietto di sola andata😢

        Mi piace

      • Capisco…. 🙂 ma almeno un weekend per riassaporarne l’atmosfera, quello forse sì! 🙂

        Mi piace

      • KnockOut

         /  12 agosto 2013

        Ok… Appena possibile, solo che rientrare sarà dura…

        Mi piace

  3. KnockOut

     /  12 agosto 2013

    L’importante è essere veramente grandi dentro. Piccoli fuori ? Non è nelle botti piccole che c’è il miglior vino? Sarà anche un trito luogo comune ma è la sacrosanta verità.
    Un bacio a Trieste: ci sono stato qualche giorno ( nel tentativo di rimanerci per sempre)alcuni anni fa e me ne sono innamorato !

    Mi piace

    Rispondi
  4. KnockOut

     /  12 agosto 2013

    Mi spiace … Ma il telefono ha raddoppiato il commento…

    Mi piace

    Rispondi
  5. antigonewoland

     /  12 agosto 2013

    Sono stata sul sito degli alcolisti anonimi e ho letto diverse testimonianze tempo fa e mi hanno fatto un pò paura, onestamente. Ma è una mia emozione e sensazione, questa, dovuta a certe esperienze del passato. Sono anzichenò convinta che facciano qualcosa di utile e che il problema dell’alcool sia sottovalutato e che molti giovani siano a rischio.Per non parlare dell’impatto sociale di disagio che gli alcolisti hanno sui figli, il partner e sul lavoro nonchè ovviamente su di essi.

    Pure qui a torino siamo stati invasi da torme di stranieri per via delle olimpiadi internazionali della terza età…. come facessero a gareggiare il giorno dopo dopo certe sbronze colossali che ho visto, non lo so, ma vabbè.

    essere piccoli permette di essere più veloci ed agili, se poi si è grandi dentro, anche di spiccare il volo… 😉

    Mi piace

    Rispondi
    • Antigone quanto mi piace questa tua “essere piccoli permette di essere più veloci ed agili, se poi si è grandi dentro, anche di spiccare il volo… ;-)” BELLISSIMA!!!

      Quelle che tu definisci “olimpiadi della terza età”, noi sportivi “diversamente giovani” le chiamiamo MASTER! 🙂 sai com’è… suona meglio… 😉

      Mi piace

      Rispondi
  6. antigonewoland

     /  12 agosto 2013

    ah non so come le chiamassero loro ma ho visto cose che voi umani italiani non avete mai visto ahahahahahah

    Mi piace

    Rispondi
    • lo immagino, invece, ho partecipato ai master tante volte, pure io… 🙂 Si è “MAster” a partire dai 35 anni in su, fino a che si rimane vivi! 😉

      Mi piace

      Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: