Annunci
Annunci

DI NUOVO A CASA

Partir, revenir.

La gioia della mia vita.

Allontanarmi con l’elastico. Cioè, prima o poi, tornare a casa.

E riscoprire i pochi metri quadrati dell’appartamentino carichi di un calore che mi mancava. Il lettone, il divanetto delle pause serali. La cucina che, solo volendolo, potrebbe darmi mille soddisfazioni.

La casa, la tana, il nido.

Tornare  con gli occhi pieni di stimoli e la realtà quotidiana sembra decisamente meno grigia.

E ricordare: quante volte ti hanno scambiata per “straniera” (austriaca, americana con spruzzatine di francesina), ripensare ai colori, all’architettura, al gusto tutto italiano della città, dei suoi arredi, alla scelta di mostrarsi in un certo modo dei suoi abitanti, ai negozi, al cibo.

Fantastica Italia, straordinaria Toscana! Ricordiamocelo! Trattiamolo bene il Bel Paese che bello lo è davvero! Apprezziamolo, impariamo a valorizzarlo per goderne immensamente come fanno tutti coloro che ci rendono visita.

E tornare nel nido, nella cuccia, così familiare ed amata e guardarla con nuovi, innamorati occhi  promettendo che, alla prima occasione, la farai ancor più bella.

Revenir et partir.

Dove andrò la prossima volta?

Pimpra

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

4 commenti

  1. chemeraviglia..iniziare la giornata leggendo ciò che scrivi sul calore del ritrovato nido…mi fa venire in mente quel famoso libro “l’alchimista”..necessita fare un percorso nel raccogliere vita e saggezza,per chiudere il cerchio ,tornando da dove si è partiti con l’anima del cuore percepita ,trovata ed accolta a se…innamorati,di cio che siamo,di ciò che la vita ci consente di vedere e di ritrovare….

    Mi piace

    Rispondi
  2. teacher

     /  23 ottobre 2012

    La prossima volta…… Uhm… Taranto?? 🙂

    Mi piace

    Rispondi
    • Ci sono passata questa estate… ho visto con i miei occhi e sono ancora più inorridita sentendo le notizie di oggi della famiglia Riva “I dati sono vecchi di tre anni!” MALEDETTI SCHIFOSI!!!! Sono certa che le loro mega ville, si trovano ben distanti da Ilva… Un mostro davvero TERRIFICANTE!!!!!

      Nonostante ami scherzare, su Taranto proprio non mi riesce… :-/

      Mi piace

      Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: